Giuliano Manacorda, Invito alla lettura di Cassola, Mursia, 1981,.
Ecco un magnifico tema per una narrazione negativa : mi permetteva infatti di raccontare qualcosa e, nello stesso tempo, di non raccontare nulla.
Il lavoro, che pure lo aiuta a distrarsi per gran parte della giornata, non può cancellare il dolore delluomo, che gli si ripresenta nei momenti più impensati.Peggio furono i due giorni seguenti, perché vollero rispettare sia il Natale che la domenica.Il taglio del bosco (1959 senza giudizi, critiche ideologiche, ecc.Originale 1950, genere racconto lungo.Germano, il più giovane e birindelli auto sovigliana vinci fi istintivo, è wann ist leonardo da vinci geboren un po insofferente del duro mestiere di boscaiolo.Non gli era mai accaduto di sentirsi così disperato, nemmeno nei giorni della disgrazia.Ha infatti perso la moglie da sette mesi e pensa di trovare nel lavoro la possibilità di dimenticare questo fatto, anche se presto scoprirà che è impossibile dimenticarlo.Annunci, pubblicato in, cassola, Cinema, Letteratura, Recensioni (pseudo), Volonté con tag, bassani, Cassola, cinema, Film, ineffabile, Letteratura, libri, recensioni, Volonté.
Questo è un gesto egocentrico ed è criticabile in quanto egli non pensa alle sue due figlie e a tutte le persone che gli vogliono bene.
57 in Carlo Cassola, Il taglio del bosco,.
Fa parte della squadra Fiore, un uomo sulla cinquantina di carattere difficile ma con grande esperienza, che sarà il suo capomacchia; 3 Francesco, di poco più vecchio di Fiore, non molto attivo sul lavoro ma bravissimo a raccontare storie permettendo così ai compagni di trascorrere.
(Carlo Cassola, Il taglio del bosco il taglio del bosco, romanzo breve di Carlo Cassola, è un piccolo gioiello che dimostra come si possa fare della letteratura di livello senza ricorrere a una trama ricca di colpi di scena, a un linguaggio ricercato.
Personaggi, guglielmo è il personaggio in cui il lettore (e lautore) più si immedesimano.
Il taglio del bosco, autore, carlo Cassola.
La prospettiva di una giornata vuota fece sì che la mattina di Natale Guglielmo si alzasse il più tardi possibile.Un passante gli offre aiuto, ma Guglielmo, dopo aver rifiutato, si alza e prega la moglie perché dal cielo buio e cupo gli possa dare coraggio.Sono presenti descrizioni e riflessioni, ma senza mai rallentare il troppo il ritmo del racconto, scandito dai numerosi dialoghi.Bassani ha colto quella che anche a mio (molto più modesto) parere è lessenza del libro di Cassola, cioè limpossibilità di condividere il proprio dolore attraverso le parole, nonché lineluttabilità dello stesso.In mezza giornata non avevano scambiato dieci parole; ma il lavoro aveva sopperito alla mancanza di compagnia.

Altri progetti Portale Letteratura : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura.


[L_RANDNUM-10-999]